Seo + Directory + Hreview = Beisiti.com

L'uso dei microformati potrebbe essere il passo intermedio per arrivare al web semantico
L'uso dei microformati potrebbe essere il passo intermedio per arrivare al web semantico

Il futuro, stando a diversi profeti è l’avvento dei microformati. Vi rimando ad un articolo in italiano pubblicato su html.it che spiega a cosa servono i microformati, per gli approfondimenti necessari.

In questo scenario, non c’è posto per la link popularity tradizionale.

Insomma, rassegne stampa, acquisti link, commenti su blog, profili sui forum con le firme, insomma l’impatto di queste attività (negli intenti degli ingegnieri che stanno dietro ai motori di ricerca) va a sparire o quantomeno ad essere notevolmente ridimensionato.

Diventeranno quindi (ipoteticamente) interessanti per i motori di ricerca, altri “segnali” che possano essere interessanti e in quest’ottica ho ideato un esperimento: una directory di siti che integri il protocollo Hreview.

Esiste un microformato dedicato alle recensioni di ogni genere, chiamato Hreview: visto che ha una valenza generica, si dovrebbe poter anche usare per recensire siti internet.

A cosa serve questo esperimento ?

Mi ripropongo diversi obiettivi:

  • Verificare come viene recepito il protocollo Hreview per un sito internet. Dovrebbe funzionare per un videogioco o per un film, quindi non dovrebbero esserci problemi da questo punto di vista.
  • Verificare come funziona lo Rich Snippet di google, seguite questo link per una anteprima.
  • Verificare se la recensione viene “associata” ad un profilo aziendale, per esempio nel caso nella scheda Google Places!
  • Capire se google accetta la candidatura di una directory del genere e in che tempistiche!

Idealmente questo esperimento potrebbe essere la testa di ponte per la creazione di siti autorevoli che trasformino le recensioni in segnali autorevoli per i motori di ricerca. Penso a siti americani come  Yelp e altri menzionati su getlisted.org. (che è anche una lettura molto interessante, per quanto applicata solo al mercato americano). In uno scenario dove siamo sempre la “periferia dell’impero“, l’unione degli sforzi degli utenti può contribuire a dare dei segnali positivi per cambiare le cose…

Visioni (piccolo approfondimento)

Ho sempre pensato alla rete come ad una somma di menti e non semplicementi ad un contenitore di pensieri. La rete non è una biblioteca, è un qualcosa di “vivo“: si espande, si adatta, muta, evolve.

In quest’ottica, l’informazione è uno dei prodotti della rete, un pò come un essere vivente digerisce nutrimento e lo trasforma in qualcosa: energia, corpo, derivati. E si, anche gli escrementi sono importanti, perchè la cacca di qualcuno può essere il caviale di qualcun altro (pensiamo in natura al lombrico, il cui apporto è essenziale per i terreni agricoli).

Da questo punto di vista, penso che l’intersezione tra SEO e Social Media, sia il futuro: un futuro dove la lettura dei segnali utente (tipo il like di facebook) diventi un dato importante per i motori e il riconoscimento di questi segnali contribuisca a rendere la ricerca più “a misura d’uomo”.

Dati tecnici

Il nome del progetto è : Beisiti.com

L’ho scelto perchè è uno dei suggerimenti di google instant e perchè essendo abbastanza corto si adatta ad essere usato per andare su twitter.

In questa fase di Alfa, l’utilizzo è soggetto ad autocandidatura tramite l’apposito form. Ma anche quando sarà “definitivo” sarà comunque ad accesso ristretto, per svariati motivi: Tanto per cominciare non voglio che diventi una sorgente di spam e recensioni di bassa qualità, inoltre essendo un esperimento bisogna dimostrare a google che non è l’ennesima directory copia&incolla di cui è piena la rete.

A riprova di questo, le regole di utilizzo sono piuttosto severe. (le trovate nell’home page)

Il progetto è basato su wordpress, con l’uso di numerosi plugin e eventualmente sarà sviluppato del codice ad hoc, se le risorse lo permettono: essendo un esperimento a titolo gratuito e la pagnotta bisogna procurarsela, se non ci sono contributi volontari non credo che avrà uno sviluppo molto rapido. (ma si accettano contributi volontari)

A voi la parola, si accettano domande.

4 thoughts on “Seo + Directory + Hreview = Beisiti.com

  1. è un bel progetto, credo che per quanto riguarda hreview sia anche importante il rank di chi effettivamente fa la recensione, i clickthrough di tutte le tue recensioni potrebbero essere cumulati un po’ come fa google per ricavare il quality score degli annunci/kws su adwords. In pratica se non fai una pre-selezione iniziale dei contenuti che recensisci potresti presto far la fine di una qualsiasi directory a inserimento gratuito.

Comments are closed.